Mercoledì 26 settembre 2018, alle ore 11, nella Cattedrale di Acireale, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione del PRIMO sussidio invernale 2018 gli oratori, realizzato dal CO.OR.D.A (Coordinamento Oratori Diocesi Acireale). Il sussidio sarà a disposizione degli oratori della diocesi di Acireale e delle diocesi italiane.


Interverranno:

Monsignor Giovanni Mammino (vicario generale), Annamaria Belfiore (coordinatrice CO.OR.D.A.), don Claudio Catalano (Assistente CO.OR.D.A.) e don Giuseppe Pavone (direttore Pastorale Giovanile)



“Se ai giovani Cristo è presentato col suo vero volto, essi lo sentono come una risposta convincente e sono capaci di accoglierne il messaggio, anche se esigente e segnato dalla Croce.Per questo, vibrando al loro entusiasmo, non ho esitato a chiedere loro una scelta radicale difede e di vita, additando un compito stupendo: quello di farsi sentinelle del mattino (cfr Is21,11-12) in questa aurora del nuovo millennio”( Santo Padre Giovanni Paolo II,Tor Vergata GMG 2000)

In quel tempo di Grazia i responsabili della Pastorale Giovanile della diocesi di Acireale, cominciarono a “sognare”…cortili …ragazzi ..rivalutazione dell’oratorio diocesano….oggi alcuni” sogni” sono una realtà :
il coordinamento diocesano degli oratori;
“i cantieri di formazione” per i gli anima-educatori;
il rifacimento del” primo manualetto degli oratori” ad opera di Mons. Pulvirenti, che abbiamo chiamato ”Il Deltaplano”.
Ancora un “sogno” era rimasto nel cuore: realizzare un sussidio per i nostri ragazzi degli oratori diocesani.
I ragazzi del 2004, primo anno ufficiale del CO.OR.D.A. ,sono cresciuti, hanno acquisito delle abilità, hanno seguito per due anni la stesura dei sussidi estivi di” Anima Giovane” associazione di cui Gigi Cotichella era il presidente ed animatore dalle grandi mani delle ultime GMG. Oggi quei giovani sono pronti affinché un altro sogno diventi realtà: il sussidio invernale della Diocesi di Acireale per gli oratori – “ MANI IN PASTA…e vide che era cosa buona”.

Noi tutti che spendiamo le nostre energie nell’istituzione oratorio, riteniamo che i nostri piccoli, intraprendano il cammino della vita scoprendo l’azione creativa di Dio come dono gratuito e che riescano a percepire “la bellezza” in tutte le sue forme “come sorriso di Dio” in un mondo che dà spesso priorità al male e alla disarmonia. Ci metteremo in viaggio per l’Italia in compagnia di un simpatico frate: Frà Battista

Il Cammino del nostro frà Battista sarà scandito dalla narrazione del capitolo I della genesi, dall’ Enciclica “Laudato Sì” del nostro Papa Francesco e incontrerà cinque personaggi divenute guide e testimoni, uomini che si sono scommessi per dare a quanti li hanno avvicinati e vivono ancora nel loro esempio “sogni grandi”. Echeggiano, infatti, ancora nelle nostre orecchie le parole del nostro Papa Francesco ai giovani al Circo Massimo l’11 agosto 2018:“I sogni grandi includono, coinvolgono, sono estroversi, condividono, generano nuova vita. E i sogni grandi, per restare tali, hanno bisogno di una sorgente inesauribile di speranza, di un Infinito che soffia dentro e li dilata.. Noi degli “oratori” vogliamo scommetterci ,caricando gli zaini dei nostri piccoli di speranze e gioie che, malgrado le difficoltà della vita, regalano loro quella ” la vita di fede” che come educatori abbiamo il dovere di garantire loro”

Vengono in aiuto ancora a noi le parole del nostro Papa Francesco dette in occasione della sua visita a Palermo: “…devono darti le radici, radici che poi – nelle tue mani – produrranno speranza che fiorirà nel futuro. Diversamente, ma con radici. Senza radici, tutto è perduto: non si può andare e creare speranza senza radici. Un poeta ci diceva: “Quello che l’albero ha di fiorito, viene da quello che ha di sotterrato”, dalle radici. Cercate le radici.”

Cercheremo le ”radici”, delle tradizioni della fede, della cultura dell’arte, nella progettazione del parco culturale ecclesiale e programmando “percorsi di fede “ per i nostri ragazzi ,per gli anima- educatori e per le famiglie

E’ questa la notizia bella che vogliamo comunicare…un “sogno” che diventa realtà!